Concimi

Concimi | Vendita Online  | Ortolano.it

I concimi sono dei validi alleati per garantire una buona crescita e uno sviluppo corretto delle tue piante. Siano esse piante arbustive, che ortaggi o anche solo alberi da frutto. Sul nostro shop online puoi trovare moltissime tipologie differenti di concimi che potranno fare al caso tuo e che potranno soddisfare le tue esigenze.
Stai cercando concimi in vendita online? Niente paura! Sei nel posto giusto, dove troverai la soluzione più adatta alle tue piante e ai tuoi ortaggi, sempre con la massima qualità e al prezzo più competitivo. Sfoglia subito il nostro catalogo!

Vediamo insieme che cosa sono i concimi e a che cosa servono concretamente.

Concimi in vendita online: tutto quello che devi sapere

I concimi sono delle sostanze che vengono utilizzate sia per l’agricoltura sia per il giardinaggio al fine di regalare al terreno delle sostanze nutritive che successivamente possono essere assorbite dalle piante. Queste ultime, traggono beneficio da un terreno ricco di sostanze organiche e nutritive, perché appropriandosi della materia presente nella terra, riescono a crescere rigogliosamente e a svilupparsi nel miglior modo possibile.
Tutti i concimi contengono al loro interno queste sostanze nutritive, benefiche per la vita dei vegetali, sia piantati in vaso, sia piantati in giardino.

Le sostanze che vanno a comporre quello che diventerà poi un concime si possono classificare in base a diverse categorie: elementi essenziali per tutte le specie, elementi essenziali per alcune specie, e infine elementi non essenziali. Partiamo da tutti gli elementi non essenziali: si tratta di sostanze che non sono importanti per il corretto sviluppo della tua pianta o del tuo ortaggio. Si identificano principalmente nei metalli pesanti, come mercurio e piombo, solo per citarne alcuni. Questi non apportano alcun beneficio al vegetale, bensì possono costituire una fonte di minaccia per esso. Infatti, i metalli pesanti possono essere dannosi e le piante hanno bisogno di difendersi con le fitochelatine, per non intossicarsi.

Le sostanze che invece sono benefiche e fondamentali per la crescita dei tuoi vegetali si possono riassumere in 16 elementi, i quali sono: l’ossigeno, il carbonio, l’azoto, l’idrogeno, il fosforo, il potassio, lo zolfo, il calcio, il magnesio, il ferro, il cloro, il rame, il boro, il molibdeno e infine il manganese. In particolare, l’azoto è presente nelle proteine, negli amminoacidi e negli acidi nucleici; il fosforo si trova principalmente nei fosfolipidi, negli acidi nucleici, e negli zuccheri fosforati; il potassio è utilizzato come attivatore degli enzimi e compone per la maggior parte la struttura chimica della cenere. Invece, il calcio è presente nella parete cellulare dei vegetali, nonché nella loro lamella mediana; poi, abbiamo il magnesio che va a formare la clorofilla e agisce come catalizzatore; infine lo zolfo si può trovare in alcuni amminoacidi.

L’industria dei fertilizzanti ha adottato ormai da tempo la classificazione dei concimi in tre categorie principali a seconda dell’elemento preponderante che compone il concime in sé.
Esistono quindi tre tipologie di concimi presenti sul mercato ad oggi: concimi a base di azoto, concimi a base di fosforo, e, infine, concimi a base di potassio.

La differenza tra concimi e fertilizzanti

La differenza principale che troviamo tra i concimi e i fertilizzanti è una. Non si tratta infatti solamente di terminologia o di diciture. Quindi concimi e fertilizzanti sono proprio due cose differenti. Quando parliamo di concimi ci stiamo riferendo a sostanze organiche. Quando invece usiamo il termine “fertilizzanti” ci riferiamo a sostanze chimiche. In entrambi i casi il risultato non cambia, poiché tutte e due queste tipologie di prodotti hanno lo stesso fine e quindi lo stesso scopo. Entrambe sono finalizzate ad avere un effetto rinvigorente sulle tue piante e sui tuoi ortaggi.

Concimi: quando si devono usare

Di solito si tende ad arricchire il terreno con differenti sostanze organiche, ossia si concima, durante il periodo della stagione invernale. Perché? Queste tempistiche sono definite dal ciclo dell’orto. Infatti, dopo che si raccolgono i frutti delle piante, queste ultime vengono sradicate. Dopo di che si rivolta la terra, si lascia che questa venga arieggiata, e poi si arricchisce il terreno con del concime. Una volta portato a termine questo procedimento, si aspetta che il terreno riposi fino alla stagione della primavera, quando, grazie alle condizioni atmosferiche, la terra comincia ad assorbire gli elementi organici che abbiamo apportato grazie a queste sostanze.
Il tempo di assorbimento è variabile, ma in linea di massima si può affermare che il concime si decomponga in un arco temporale di circa un mese. Invece, il fertilizzante viene assorbito quasi immediatamente dalla terra data la sua solubilità.

Scegli i prodotti più adatti a te, e i concimi che rappresentano la soluzione giusta per il tuo orto e per le piante del tuo giardino. Non accontentarti della mediocrità, ma scegli sempre il prodotto migliore per avere piante e ortaggi sempre sani e ricchi di nutrimento! Quindi che aspetti? Dai subito un'occhiata al nostro catalogo di concimi in vendita online!