L'avocado è un frutto tropicale ricco di vitamine e nutrienti che fanno bene al nostro organismo.
Esso rientra nella categoria dei frutti “ drupa ”, ossia la stessa famiglia delle albicocche, ciliegie, pesche, olive e noci di cocco. L'avocado ha una consistenza molto burrosa e con esso si possono realizzare numerosi piatti gustosi e ricchi di lipidi. Usatissimo anche da molti sportivi, l'avocado ha un impiego in cucina che spazia dal dolce al salato. Che cosa aspetti a coltivare le tue piantine di avocado? Prenderti cura di loro e vederle crescere ti daranno le soddisfazioni più grandi!

Coltivare l’avocado in giardino o in vaso: ecco come si fa

Coltivare l’avocado in giardino o in vaso: ecco come si fa

La coltivazione dell'avocado , uno dei frutti esotici più famosi nel nostro Paese, è divertente e facile. Perché non provare quindi a coltivare questo frutto nel tuo giardino o in vaso direttamente sul tuo balcone?

L'avocado ha origine nel sud e nel centro America, e cresce bene nei climi tropicali o subtropicali. Ama però particolarmente anche il clima mediterraneo , soprattutto delle zone del sud Italia.
L'albero di avocado ha delle dimensioni medie, e arriva a misurare circa 10 o 12 metri in altezza . Può anche capitare, che se l'avocado si trova particolarmente bene nel suo ambiente, possa raggiungere addirittura i 20 metri d'altezza.La chioma di questo albero da frutto è molto rigogliosa e piena di foglie.

Per piantare un avocado nel terreno del tuo giardino ti basterà acquistare una piantina da innesto e sarai già a cavallo! Infatti, con questo procedimento potrai ottenere una coltivazione formata da piantine vigorose e sane , che cresceranno in armonia insieme agli altri ospiti del tuo giardino.
Per prima cosa, scava una buca nel terreno per fare posto alla piantina innestata. Dopo di che, posizionala e ricopri le radici con la terra. Assicurati di dare da bere al tuo avocado subito dopo questa operazione, che andrebbe eseguita durante i mesi in cui le temperature non scendono sotto i 16°C .

Sei già impaziente e stai pensando a quando otterrai i tuoi primi frutti? Ti avvisiamo che il tempo d'attesa non è proprio breve. Infatti, per ottenere dei frutti dalla tua pianta di avocado saranno necessari circa 4 anni di attesa come minimo.

La coltivazione in vaso è molto simile a quella che potrai effettuare nel tuo giardino. In questo caso, mettere a dimora l'avocado è ancora più semplice. Utilizza un vaso che sia largo almeno 30 centimetri di diametro . È fondamentale che tu ti munisca di un terriccio universale e di un po' d'argilla espansa per ottenere una piantina rigogliosa.Dopo aver messo a dimora il tuo avocado, annaffia per bene il tutto e cerca di non esporlo troppo al sole.

Come prendersi cura della pianta di avocado

Innanzitutto, sappi che l’avocado si adatta perfettamente al clima mediterraneo. Esso ama particolarmente le temperature caratteristiche dell’Italia meridionale.

L’avocado ama le temperature calde e tropicali, ma allo stesso tempo bisogna fare attenzione a non lasciarlo troppo esposto alla luce del sole. Per mantenerlo in salute, prima di tutto è necessario annaffiarlo con una certa costanza senza abbondare troppo. Non esagerare troppo però, perché livelli di umidità troppo elevati nel terreno dove cresce il tuo avocado, determinano anche la comparsa di ristagni d’acqua e muffe, che possono compromettere la corretta crescita della tua piantina.
Per quanto riguarda le temperature, l’avocado non deve mai essere esposto a temperature inferiori ai 4°C.

Una volta che la pianta crescerà e maturerà, sarà il caso di effettuare una potatura, anche leggera, di alcuni dei suoi rami per poterla alleggerire e renderla rigogliosa e pronta per la prossima stagione.

Come utilizzare l’avocado a casa

L'avocado ha molteplici utilizzi in casa. Il suo ambito principale è quello della cucina . Infatti, la consumazione di questi frutti ha degli aspetti benefici sul nostro organismo perché ricchi di nutrienti e di vitamine .

La ricetta che sicuramente avrai già assaggiato, o perlomeno, di cui avrai sentito parlare, è il guacamole . Questo piatto è antichissimo e ha origini addirittura nel periodo degli aztechi .
Si tratta di una salsa perfetta sia per composizioni dolci che salate, molto usata sopratutto in Messico per accompagnare tutti i piatti a base di carne.
Gli ingredientiutili per cucinare la salsa guacamole sono i seguenti: due avocado maturi, un ciuffo di coriandolo, metà pomodoro ramato, un lime, mezza cipolla bianca o dorata, mezzo peperoncino rosso fresco, sale e olio extravergine d'oliva quanto basta.
Come prima cosa, è necessario sbucciare la cipolla e tagliarla a dadini. Successivamente, lava il pomodoro e taglialo anch'esso a dadini. Ora è il momento di dedicarsi all'avocado. Con un coltello dividi l'avocado per la sua lunghezza ed estrai il nocciolo con l'aiuto di un cucchiaio. Dopo di che, estrai la polpa dell'avocado e trasferiscila in una ciotola. In quest'ultima, il succo del lime, l'olio extravergine d'oliva, e ottieni una crema omogenea schiacciando tutti gli ingredienti presenti nella ciotola. Quando avrai ottenuto la crema, il pomodoro aggiungi tagliato a dadini e la cipolla. Mescola il tutto e anche aggiungi il coriandolo tagliuzzato, il sale e amalgama il tutto.
Ed ecco che il tuo guacamole è pronto per essere gustato da te e dai tuoi fortunati commensali!

Un'altra ricetta che ormai haspopolato ovunque e che vede come protagonista l'avocado è il celebre avocado toast . Questo piatto squisito si realizza facilmente e velocemente direttamente nella tua cucina. Per cucinare l'avocado toast dovrai disporre di: fette di pane in cassetta, che sia integrale, di segale, ai cereali, o di qualsiasi tipo tu preferisca; 2 avocado morbidi e sufficientemente maturi; 60 grammi di salmone affumicato; 50 grammi di pomodorini a tuo gusto, che siano datterino o ciliegino; 1 uovo; olio extravergine di oliva, semi di chia, e sale quanto basta.
Innanzitutto, tosta le fette di pane nel tuo tostapane o su una padella. Pulisci l'avocado e ottieni la sua polpa, che potrai decidere di schiacciare ottenendone una crema, oppure potrai scegliere di tagliarlo a fette. Aggiungi all'avocado un po' di sale ed olio extravergine d'oliva.
Spalma su ogni fetta di pane tostato la crema di avocado o disponi le fettine che hai tagliato sopra la superficie. Aggiungi i pomodorini dopo averli lavati e tagliati insieme alle fettine di salmone. Infine, spolvera con i semi di chia ed ecco che il tuo avocado toast prenderà vita!

Cosa aspetti a realizzare anche tu splendide ricette con il tuo avocado direttamente piantato e coltivato nel tuo giardino o in vaso sul tuo balcone ?

Giuggiolo: coltiva nel tuo giardino la pianta delle giuggiole

Il giuggiolo è una pianta da frutto dalla storia e dalle caratteristiche molto interessanti. Coltivarla direttamente nel proprio giardino o in un vaso capiente sul proprio balcone non è difficile e ti darà tantissime soddisfazioni. Scopri con noi tutte le sue curiosità, come coltivarlo e andrai anche tu in brodo di giuggiole!

Muffin ai mirtilli ricetta: dall'orto alla tavola una vera prelibatezza

I mirtilli sono buonissimi e per questo sono utilizzati in molteplici modi in cucina, specialmente per preparare deliziosi dolci. Una delle ricette sicuramente più famose è quella dei muffin ai mirtilli, che con il loro sapore dolce e inimitabile sanno allietare le colazioni più frettolose e le merende delle giornate più grigie. Noi abbiamo già l'acquolina in bocca!

Coltivare frutti di bosco: scopri i segreti del mestiere

I frutti di bosco sono sono famosi e rinomati in tutto il mondo. Si utilizzano in diverse preparazioni in cucina, sia dolci che salate. Che cosa aspetti a coltivare direttamente a casa tua queste meravigliose piantine? Ti sei mai chiesto come coltivare i frutti di bosco? Se sì, sei capitato nel posto giusto! Coltivare i frutti di bosco è davvero il miglior modo per passare il tempo e godere di...

Ulivo: scopri come coltivarlo e come utilizzare le olive

La coltivazione dell’olivo è diffusa in tutta Italia, soprattutto nelle zone costiere del Mediterraneo e nelle zone lacustri come quella del lago di Garda. Scopri di più su come coltivare direttamente a casa tua il tuo ulivo! Se decidi di coltivare un ulivo nel tuo giardino, questo processo potrebbe interessarti. Perché infatti, tramite le proprie olive, non produrre un po' di olio? Ci sono tantissime varietà d...

Comments (0)

No comments at this moment