Il mojito è il principe dei cocktail alcolici ed è un must in qualsiasi stagione dell’anno. Hai intenzione di prepararlo direttamente a casa tua con la menta raccolta dal tuo orto? Ottima idea! Leggi questo articolo per sapere come preparare il tuo mojito in versione alcolica e analcolica.

Torta salata con zucchine: buona, sana e facile da preparare

Mojito: dall’orto al bicchiere

Innanzitutto, per preparare un mojito strepitoso c’è un segreto che ti vogliamo svelare. Le materie prime sono importantissime per realizzare il mojito alcolico e il mojito analcolico direttamente nella tua cucina. Come già avrai intuito, uno degli ingredienti chiave per la riuscita del tuo cocktail è la menta. La coltivazione di questa pianta aromatica non è in sé difficile e comporta pochissime attenzioni, in quanto stiamo parlando di un’erba aromatica molto rustica e che si adatta facilmente a qualsiasi clima o situazione.
Coltivare la menta per preparare un mojito perfetto è uno sforzo irrisorio, che può però restituirti un’enorme soddisfazione e un gran piacere quando andrai ad assaporare il frutto del tuo lavoro, direttamente all’interno del tuo cocktail.

Ma da dove proviene questo cocktail così celebre? Le radici del mojito si trovano a Cuba, in America centrale. Viene spesso consumato nelle sere d’estate, ma recentemente è diventato popolare in qualsiasi stagione dell’anno. I suoi fan numero uno in passato sono stati Fidel Castro e lo scrittore Ernest Hemingway, tra gli altri.
La gradazione di questo cocktail alcolico si aggira tra i 10° e i 20°. L’oscillazione della gradazione alcolica del mojito si basa sul tipo di rum che viene utilizzato per la sua preparazione.

Mojito ricetta

La ricetta del mojito è breve e concisa. Per preparare il tuo mojito alcolico avrai bisogno di: rum chiaro, foglie di menta raccolte esclusivamente dal tuo orto o dal vasetto che tieni in balcone, succo di lime, zucchero, soda o acqua frizzante e infine ghiaccio.

Per preparare il mojito non bastano solamente ingredienti freschi e tanta passione, ma servono anche gli strumenti adeguati che ti aiuteranno durante la fase di realizzazione del tuo cocktail a base di rum e menta.
Il bicchiere che andrà ad ospitare il tuo mojito deve essere freddo di frigo oppure ghiacciato. Il tipo di bicchiere consigliato dai migliori bartender di tutto il mondo è il Tumbler alto, oppure qualsiasi altro bicchiere che si sviluppi in altezza e che permetta così alla soda di sprigionare tutte le sue bollicine. Inoltre, munisciti anche di un bar spoon, ossia un cucchiaino lungo che ti sarà utile per mescolare gli ingredienti di questa ricetta e ottenere il cocktail perfetto. Infine, non preoccuparti di acquistare uno shaker perché il mojito è un tipo di cocktail che si va a comporre direttamente nel bicchiere, senza passare prima per uno shaker.

Passiamo adesso alla fase di preparazione vera e propria del mojito alcolico.
Nel tuo bicchiere fresco da frigo o da freezer, aggiungi due cucchiaini di zucchero bianco, il succo di mezzo lime spremuto, l’acqua frizzante o la soda. In questo modo lascerai che lo zucchero venga sciolto dalle componenti liquide appena inserite. Dopo di che, raccogli la menta, lavala per bene e asciugala. Adesso è il momento di aggiungerla alla soluzione presente nel bicchiere. Ti consigliamo di regolarti con una quantità di circa 8-10 foglie a seconda delle loro dimensioni. Infine, ecco che compare il famoso cucchiaino lungo “bar spoon”. Utilizzalo per mescolare delicatamente tutti gli elementi che compongono il tuo freschissimo drink. Non agitarlo, non shackerarlo, semplicemente mescola!
Il rum va aggiunto in una quantità di circa 50 ml, senza badare troppo ad essere precisi. Mescola nuovamente e aggiungi il ghiaccio fino a riempire il tuo bicchiere alto. Successivamente aggiungi ancora soda o acqua frizzante. Decora il bordo del bicchiere con la menta e il gioco è fatto!

Mojito varianti

Anche il mojito è un cocktail che può essere gustato nella sua variante analcolica e altrettanto dissetante.
Come si fa il mojito analcolico? È possibile preparare il mojito analcolico, anche conosciuto come “virgin mojito”, con gli stessi identici ingredienti della ricetta classica, ma sostituendo il rum con della Lemon Soda.

In questo caso specifico del virgin mojito la variante presenta anche una diversa procedura per sprigionare i profumi e gli aromi della menta. Si tratta di pestare zucchero, menta e lime insieme sul fondo del bicchiere alto. Così facendo potrai dare maggiore grinta al tuo cocktail analcolico, grazie a tutti i suoi aromi che gli conferiranno maggiore profondità e diverse sfaccettature. Come sempre, la menta fresca e gli ingredienti scelti con cura, prestando attenzione sopratutto alla qualità, sono un must che non può mancare se vorrai ottenere una bevanda a regola d’arte.

 Sei pronto a diventare un vero maestro del mojito alcolico e analcolico?

Giuggiolo: coltiva nel tuo giardino la pianta delle giuggiole

Il giuggiolo è una pianta da frutto dalla storia e dalle caratteristiche molto interessanti. Coltivarla direttamente nel proprio giardino o in un vaso capiente sul proprio balcone non è difficile e ti darà tantissime soddisfazioni. Scopri con noi tutte le sue curiosità, come coltivarlo e andrai anche tu in brodo di giuggiole!

Muffin ai mirtilli ricetta: dall'orto alla tavola una vera prelibatezza

I mirtilli sono buonissimi e per questo sono utilizzati in molteplici modi in cucina, specialmente per preparare deliziosi dolci. Una delle ricette sicuramente più famose è quella dei muffin ai mirtilli, che con il loro sapore dolce e inimitabile sanno allietare le colazioni più frettolose e le merende delle giornate più grigie. Noi abbiamo già l'acquolina in bocca!

Coltivare frutti di bosco: scopri i segreti del mestiere

I frutti di bosco sono sono famosi e rinomati in tutto il mondo. Si utilizzano in diverse preparazioni in cucina, sia dolci che salate. Che cosa aspetti a coltivare direttamente a casa tua queste meravigliose piantine? Ti sei mai chiesto come coltivare i frutti di bosco? Se sì, sei capitato nel posto giusto! Coltivare i frutti di bosco è davvero il miglior modo per passare il tempo e godere di...

Ulivo: scopri come coltivarlo e come utilizzare le olive

La coltivazione dell’olivo è diffusa in tutta Italia, soprattutto nelle zone costiere del Mediterraneo e nelle zone lacustri come quella del lago di Garda. Scopri di più su come coltivare direttamente a casa tua il tuo ulivo! Se decidi di coltivare un ulivo nel tuo giardino, questo processo potrebbe interessarti. Perché infatti, tramite le proprie olive, non produrre un po' di olio? Ci sono tantissime varietà d...

Comments (0)

No comments at this moment